Il Cimitero di Praga di U. Eco

Pubblicato il da Valentina

http://img2.libreriauniversitaria.it/BIT/622/9788845266225g.jpgFinito! Ieri sera sono riuscita a finire questo libro e con rammarico devo dire anche finalmente.

Forse non l'ho capito appieno, non ne ho colto gli intenti piu' colti dell'autore ma devo dire che non mi ha appassionato. L'idea di partenza, questo diario doppio, che ci guida per oltre meta' del 19° secolo era una bella idea, ma ho trovato la narrazione troppo lenta in troppi passaggi. Forse sono le mie aspettative che erano sbagliate, ma da una storia che ha per soggetto politica, intrighi, rivoluzioni, mi aspetto colpi di scena, dinamismo e invece tutto scivola lento per pagine, per poi fare improvvisisi salti che ci catapultano di anni in avanti...

Soprattutto il protagonista e' un "non eroe" , se Guglielmo da Baskerville era colto, arguto e uomo di morale e non per questo privo di spirito, Simonini e' tutto l'opposto forse colto rispetto ai piu', opportunista e neanche troppo scaltro...diciamo che non bastano 520 pagine per affezionarsi al protagonista del libro, anzi ...

Credo che un autore di tale calibro vada comunque letto, nel bene e nel male e' un libro che in ogni caso non lascia indifferenti.

Ho gia' iniziato un nuovo libro, "I segreti di New York"  di C. Augias.

Avrei voluto leggerlo prima del viaggio, ma causa le mille cose da fare non ci ero riuscita, sono contenta pero', perche' leggerlo ora mi permette di comprenderlo meglio, riesco a capire maggiormenti i riferimento a cosa, luoghi e sensazioni che l'autore vuole trasmettere.

Con tag Libri

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post